Bilancio in inglese: obbligo o opportunità

Le aziende quotate in borsa e in generale le multinazionali devono avere il bilancio tradotto in inglese.

Molte aziende percepiscono per questo motivo la traduzione del bilancio in inglese come un mero obbligo al quale adempiere con bassi costi e pochi fastidi. Questa percezione però porta a compiere un grosso errore nella scelta dei professionisti che si occuperanno della traduzione. Appare infatti più semplice ed economico affidarsi a singoli traduttori, anche senza esperienza nel campo della traduzione finanziaria e soprattutto nella traduzione di bilanci, materia complessa e con regole molto precise alle quali attenersi.

Il bilancio è un documento che i clienti probabilmente non vedranno mai, ma investitori, azionisti, banche, istituti finanziari potrebbero invece leggere con interesse: un bilancio tradotto in modo corretto è sinonimo di professionalità, oltre che di chiarezza. In questo modo la traduzione in inglese di un bilancio si trasforma da obbligo a opportunità.

Inoltre, una traduzione di qualità non deve essere per forza molto costosa: la nostra agenzia, Pari e Associati, ad esempio, dispone di avanzati software di traduzione che consentono un grande risparmio sui successivi bilanci tradotti dalla stessa azienda,. Le agenzie professionali di traduzione, in altre parole, possono offrire qualità nella traduzione e revisione dei documenti di bilancio senza per forza chiedere una spesa poco sostenibile per l’azienda. Inoltre dare la traduzione di un bilancio ad un’agenzia come Pari e Associati, con project manager interni con MBA o esperienza in campo finanziario, software di traduzione e revisori esperti, permette di avere prodotti di qualità al giusto prezzo.